Sms di incontri per adulti Tomsk

Tomsk Region

Se in quarantanni una potenza uomo

Un altro racconto di viaggio trovato "spulciando" qua e là. Buona lettura. E poi in treno, per trentuno giorni, scalando lentamente le sette ore di fuso orario che differenziano Vladivostok da Mosca.

La memoria fa da rete, con maglie ora larghe ora strette e ne salva qualcuna perché possa conservarla o parteciparla. Come in questa scrittura. Per fortuna ho trovato amici che mi hanno scattato tante foto con cui ora posso documentare il mio viaggio. Transiberiana I biglietti La preparazione è durata più del viaggio. Mesi a studiare il percorso, le possibili soste, a procurarmi notizie su sms di incontri per adulti Tomsk di cui non conoscevo neppure il nome.

E poi la ricerca degli orari ferroviari, del modo in cui acquistare i biglietti…Ci sms di incontri per adulti Tomsk voluti motivazione e tanta determinazione per non cedere di fronte alle difficoltà. Per acquistare i biglietti ferroviari bisogna attendere che manchino non meno di 45 giorni alla partenza.

Se il viaggio dura un mese non è problema da poco! Tale differenza poi scala via via che si va verso occidente. I treni della Transiberiana sono lunghi, oltre 20 vagoni, con una cinquantina di posti per ciascun vagone. In Russia i biglietti vengono attribuiti in numero limitato per ciascuna stazione.

Se in una stazione non se ne trovano, un modo per superare la difficoltà è quello di tentare do trovarli sms di incontri per adulti Tomsk una stazione vicina spostandosi in autobus.

Quattro ore possono sembrare tante in Italia, ma non lo sono nella dimensione di viaggio della Transiberiana. Più persone comunque mi hanno detto che il problema non è solo per gli stranieri a causa di incomprensioni linguistiche.

Le difficoltà esistono anche per i russi, con cui le cassiere non si dimostrano gentili. Come in ogni pubblico ufficio. Ma la fatica vale comunque il gran risparmio rispetto al prezzo richiesto dalle agenzie di viaggio. Sempre che siano in grado di procurarli per davvero e non si rivelino truffaldine; come varie agenzie che richiedevano qualche centinaio di euro solo per iniziare ad occuparsi di un viaggio di cui avevo già fornito ogni notizia!

Altre si sono dimostrate semplicemente care e impreparate: adducendo la difficoltà del percorso e le conseguenti difficoltà, cercavano soltanto di lucrarci di più.

Sarebbe stato invece di tipo turistico, molto più facile da ottenere nonché più economico, se si fosse concluso entro i trenta giorni. A proposito della Transiberiana, sono tante le notizie fuorvianti e non rispondenti al vero: ad esempio, sulle mitiche provodnize, le addette alla manutenzione dei vagoni, assistenti dei viaggiatori. In genere descritte come corpulenti donnoni, in grado di lucidare le pareti dei corridoi con il solo passaggio, le ho trovate invece del tutto normali, lungo gli oltre diecimila chilometri.

Un paio di volte si è trattato di studentesse universitarie che facevano questo lavoro nei mesi estivi per mantenersi agli studi. Sms di incontri per adulti Tomsk volte si deve farlo per raggiungere, ad esempio, il vagone ristorante. Il viaggio sms di incontri per adulti Tomsk tanto cosicché è bene prenderlo come uno stacco dalle faccende quotidiane. Chi ha la cuccetta in basso rende comunque disponibile il posto per sedersi durante il giorno a chi è sopra.

Ci si tolgono le scarpe e si infilano più comode ciabatte. In treno Ma il viaggio è lungo, vien fame e presto si passa ai piatti forti. Si aprono grandi fazzoletti e borsoni che contengono di tutto: dal pane ai formaggi, ai salami; cetriolini, pomodori, smetana, frutta, bevande…. Non mancano pranzi più impegnativi, specialmente intorno al Bajkal, a base di pesce affumicato e birra fresca. Il tutto si fa con le mani, che rimangono impregnate a lungo di un odore forte, indimenticabile per sapore ed esperienza!

Ci si sdraia, si ascolta la radio, si risolvono cruciverba, si fa spazio alla provodniza che lava il pavimento, ci si raggruppa per ascoltare qualcuno, particolarmente se straniero. Ne osservi la lunghezza in quelle lunghe curve in cui dal finestrino non arrivi a scorgerne la fine. Le betulle sms di incontri per adulti Tomsk trascorrono accanto, con le verdi chiome sul tronco sms di incontri per adulti Tomsk e bianco, come fanciulle slanciate. Non di rado si attraversa un fiume, tanti fiumi, con tanta acqua, a dire con gli alberi la ricchezza di questo sms di incontri per adulti Tomsk.

E qualche casetta immersa nel verde a rendere più poetica la scena, o far meditare sugli stenti di chi ci vive… Il sole filtra attraverso i ricami forati delle tendine del finestrino: A volte scotta.

La vegetazione dirada e si infittiscono case, strade, qualche persona. Il treno si ferma e la provodniza con energiche manovre apre lo sportello e predispone il predellino per scendere. Ma bisogna ugualmente fare un bel salto per andare giù, perchè il treno è lunghissimo e siamo nelle ultime vetture, fuori dal marciapiede di sosta. Si scende in molti, desiderosi di sgranchirsi le gambe. E' piacevole scendere per vedere le donne che vendono pesce affumicato, salsicce, uova, dolci, mirtilli, lamponi ai passeggeri del treno.

Si fa qualche passo. Ed ecco che le babuske vengono incontro. Iniziano domande, contrattazioni ed acquisti. I russi acquistano con sicurezza, gli stranieri osservano e valutano stupiti i prodotti, spesso non riconoscendo i tanti frutti esotici e i vari involtini di carne, verdure, frittelle con patate, con pesce.

Si passeggia lungo il binario osservandosi tra viaggiatori, curiosando nei gesti della gente del posto, cercando riscontri tra il loro ed il proprio modo di fare. Quasi ogni stazione ne ha qualcuna, e talvolta veri musei sulla storia della ferrovia. Qualcuno, più azzardato, si avventura più lontano sms di incontri per adulti Tomsk la parte centrale della stazione, in qualche negozio più fornito.

Perdo il treno! Seguendo altri viaggiatori attraverso qualche binario per raggiungere il piazzale principale e mi infilo in uno spaccio.

Mi guardo intorno e, tra prodotti più o sms di incontri per adulti Tomsk sconosciuti, scelgo qualche involtino di carne e verdura, con un bicchiere di the caldo, per pochi rubli. Mangio in fretta ed esco per tornare al treno. Ma ecco che, due-tre binari più in là, un treno si muove.

Cerco di sms di incontri per adulti Tomsk, mentre una provodniza da uno sportello mi urla di far presto. Che paura! Mi chiede di esibire il biglietto. A vederlo, mi dice che quello non è il mio treno che dovrebbe andare da Irkutsk a Tomsk, dove io sono diretto, mentre questo va in direzione opposta, verso Vladivostok. Mi assale il sms di incontri per adulti Tomsk. In genere i treni fanno soste dopo varie ore di viaggio….

Che fare? La provodniza decisa mi conduce dal capotreno, una decina di vagoni più in là. Il tipo è seduto con altre persone a discorrere tranquillamente. La situazione sms di incontri per adulti Tomsk è semplice e capisco che devo fare di tutto per risolverla.

Interpreto a sufficienza quanto loro van sms di incontri per adulti Tomsk, ma ritengo opportuno non dare a intendere che capisco il russo. Mi mostro disperato più di quanto realmente lo sia, chiedo di aiutarmi…. Il capotreno propone allora che dalla prossima stazione posso prendere un taxi e tornare alla stazione di partenza, al mio treno. Non mi fido. Dico che non ho soldi, che non mi oriento, che non saprei come fare… Colpo di scena! Il tipo di prima dichiara di essere un poliziotto.

Tira fuori il tesserino, lo mostra al capotreno che lo riconosce. Cerco di fare amicizia, visto che sarà la mia ancora di salvezza. Gli parlo, cercando di spiegare la mia situazione che diventerà sempre più complicata se non riesco a raggiungere il mio treno: io non ho colpa, quella perevodniza mi ha incitato a salire su quel treno che non era il mio….

Come faremo? Sms di incontri per adulti Tomsk alla prossima stazione. Incredulo, non avendo nulla di diverso da proporre, mi metto a sedere. Mi rendo conto di come son messo, con pantaloncini corti — quasi un pigiama - e pantofole su una striminzita maglietta. Ma qui? Tutti mi riconoscono per straniero e mi guardano, discretamente ma con curiosità.

Mi sento in imbarazzo, ma non ho rimedio. Fortuna che torna il mio poliziotto. Lo saluto cordialmente ed anche lui si dimostra gentile e rilassato. Mi dice che il suo compito è viaggiare in borghese sui treni, per controllare, quindi è ben lieto di questo diversivo. Saliamo su un treno che torna indietro verso Taigà. Il poliziotto si dirige verso il capotreno cui spiega la situazione.

Ci poniamo a sedere accanto, tra perevodnize in pausa, ferrovieri e poliziotti in divisa: un gruppo di veri russi che discorrono animatamente ma di buon animo. Mi colpisce un poliziotto con i baffi, il viso rubicondo, capelli rossicci e un grande stomaco che vien fuori dalla cintura.

Seguo le loro conversazioni, di tanto in tanto ammiccando e commentando il loro fare con il poliziotto che mi siede accanto ed è divertito dal mio modo di meravigliarmi di tutto. A questo punto ci presentiamo. Si chiama Vadim. Ci scambiamo gli indirizzi email… La conversazione diventa piacevole ed è con stupore che il treno si ferma e Vadim mi dice di scendere: siamo nuovamente a Taigà.

A passo svelto percorriamo un lungo marciapiede e attraversiamo vari binari. Nessuno intorno dice nulla. Scopro che ho avuto una duplice fortuna: sia con il treno che avevo erroneamente preso, che ha avuto una sosta a breve termine, il che succede raramente; sia con il mio treno, che aveva una eccezionale sosta di tre ore, dovendo attendere una coincidenza per immettersi sul tronco principale della Transiberiana, dopo la deviazione per Tomsk.

Frugo in un borsone e ne traggo una collana. Scendiamo dal treno in sosta con Vadim e salutandolo gliela regalo: per la moglie! Ci promettiamo di tenerci in contatto, di scriverci e mail, chissà, di vederci ancora….