Come uno zio per adulti nel sesso

Lo zio be'

Sangue dopo il sesso prima del giorno successivo

Questo racconto di Nina è stato letto 2 3 1 come uno zio per adulti nel sesso 1 volte. I genitori erano ancora al lavoro, lei, preparó da mangiare aspettandoli. Con Marika la madre e Hans il padre viveva in un appartamento ad Amburgo in un caseggiato di quattro piani loro abitavano al secondo.

La madre e zia Inge lavoravano insieme in una fabbrica di tappeti, il padre e da dieci anni impiegato alle poste, lo zio Helmut in quel periodo era disoccupato. Furono molto contenti, erano orgogliosi della loro unica figliola. Dopo mangiato salí di sopra a stare un po con Annette, lei la chiamava sempre Anne.

Le piace farsi abbracciare dallo zio ha un buon profumo. Anche Anne era stata promossa e anche se i suoi voti non erano belli come quelli di Nicole era molto contenta.

Heinrich si era imbarcato su una nave, lavorava come meccanico. Adesso che erano in vacanzaNicole e Anne passavano molto tempo insieme. Nicole era sola la mattina e lo zio le come uno zio per adulti nel sesso che poteva andare di sopra per la colazione. Nicole si vestí ed andó da Anne, entró in cucina, lo zio la salutó, Anne la chiamó dalla sua stanza. Anne parla spesso di ragazzi, le piace molto Gerd, si vedono la domenica in chiesa e a volte lui la guarda sorridendole.

Aveva preso la rivista ,era andata in camera sua e si era sdraiata sul letto sfogliandola. Aveva sentito, un calore inconsueto al basso ventre si come uno zio per adulti nel sesso infilata la mano nelle mutandine toccandosi. Da allora lo fece spesso coinvolgendo anche la cugina. Erano sole a casa di Nicole e le fece vedere la rivista, poi si spogliarono e si masturbarono insieme.

Quella mattina fecero colazione tutti e tre, Anne e Nicole lavarono i piatti, poi Nicole disse che scendeva a dare una sistemata alla casa. Si avvicinó quatta, lui era in piedi vicino al vaso, teneva la mano destra bassa tra le gambe, Nicole si avvicinó ancora e distinse una parte del sesso. Ci furono altre volte in cui lo spió, quando sentiva che lo zio andava in bagno lasciava la cugina nella stanzetta e facendo finta di andare a casa si soffermava a guardare.

Una volta la porta era quasi aperta e lei passando lanció un occhiata e si meraviglió per come era diventato grosso, lo zio muoveva la mano avanti e indietro. Nicole incontró per un attimo lo sguardo dello zio poi scappó via ritornando da Anne che si meraviglió. Nicole le disse che aveva deciso di rimanere ancora un poco.

Le dispiaceva mentire alla cugina con cui divideva tutto e avrebbe voluto dirle tutto ma aveva paura che lei la prendesse male. Lo zio intanto era uscito dal bagno e incontrandola non le disse niente, lei si rinfrancó un poco, e alla fine si decise a parlarne con Anne. Anne aveva accettato entusiasta aveva tirato fuori gonne, magliette, camicette, vestitini, Nicole ne indossó qualcuno poi ridendo chiamarono ad alta voce lo zio.

Udendo quel caos lo zio incuriosito andó a controllare bussó ed entró chiese se era tutto come uno zio per adulti nel sesso posto, loro risposero che non sapevano cosa sceglierei e gli chiesero se le poteva consigliare su cosa indossare la prossima domenica.

Si spoglió rimanendo in reggiseno e mutandine entrambi bianchi, osservando lo zio che rimase silenzioso fissandola, poi indossó il vestito e si come uno zio per adulti nel sesso allo zio. Lui le disse che le stava molto bene e che era bellissima, Nicole lo ringrazió abbracciandolo lui la strinse a se accarezzandola lungo la schiena scendendo verso il fondoschiena soffermandosi sul culetto con le dita che pressavano leggermente come uno zio per adulti nel sesso solco soffermandosi particolarmente sul buchino e provocandole dei brividi di piacere.

Tempo dopo, mentre lo zio si stava beando nella vasca da bagno, Anne entró lasciando la porta aperta, Nicole che arrivó poco dopo si fermó sulla porta, lo zio era ricoperto di schiuma, Anne che si era seduta sulla sponda della vasca stava lavandogli la schiena, disse a Nicole di sedersi accanto a lei. Pian piano la mano come uno zio per adulti nel sesso sempre di piu arrivando a stare a contatto con la coscia dello zio.

Sapeva cosa stava cercando e dentro di se aveva un po di timore, ma qualcosa la spingeva ad andare avanti a cercare, poi lo sentí Sbirció verso lo zio che sembrava rilassato aveva chiuso anche gli occhi. In qualche occasione aveva sentito il pene dello zio premere sulla pancia. Come uno zio per adulti nel sesso zio piace la musica, possiede un organo e ogni tanto gli piace suonare qualcosa,Anne e Nicole lo ascoltano volentieri.

Quel giorno mentre lo zio suonava, Nicole e Anne si avvicinarono. Nicole chiese allo zio se poteva insegnarle qualcosa. Lo zio era seduto su uno sgabello si tiró un po indietro e allargando le gambe la fece appoggiare contro di lui sul bordo dello sgabello Cominció a spiegarle la scala musicale lei cominció a schiacciare i primi tasti, le prime melodie.

Si aggiustó la gonna sollevandola dal sedere per godersi meglio il contatto. Ora sentiva il pisello duro direttamente nel solco del sedere e lui che cominció come uno zio per adulti nel sesso a dondolarla avanti e indietro.

Anne che si era seduta in disparte li guardava. Cominció a muovere lentamente il bacino agevolando il ritmo che lo zio aveva progressivamente aumentato.

Lo zio la bació sul collo, le disse che era bella la sua nipote preferita Nicole stava provando qualcosa di nuovo, le erano venuti i brividi lungo la schiena. Dolcemente le infiló la mano nelle mutandine fermandosi ogni tanto quasi aspettandosi una reazione da parte di Nicole.

La fece alzare, lo sentí armeggiare con i pantaloni, intuí che se lo stava tirando fuori sbirció e lo vide e per un attimo ebbe paura, le sembró mostruosamente grosso. Nicole aumentó il ritmo tentava di strusciarsi con il clitoride sul cazzo dello zio, cosa che le recava molto piacere, si sollevó la gonna e vide la cappella rosea e gonfia.

Lo zio gemette, la baciava leccandola sul collo, le infiló le mani nella maglietta sotto il reggiseno toccandole i seni giocando coi capezzoli ormai ,Nicole faceva tutto da sola si muoveva come una forsennata guardando verso Anne che intanto si era infilato una mano nelle mutandine masturbandosi. Nicole si alza sbircia il grembo dello zio con il suo coso ancora duro di fuori e va in bagno per pulirsi da quel liquido appiccicoso.

Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.